Le analisi di garanzia sono un metodo molto potente per poter calcolare i possibili rientri dal campo in un periodo di interesse e dedurre il possibile rischio economico che ne deriva per l’azienda. L’analisi di garanzia è il primo passo verso una politica di estensione del periodo di copertura.

Due elementi sono essenziali al fine di poter calcolare con precisione il numero di rientri attesi in un tempo futuro, indipendentemente da quale esso sia:

  • quantità vendute
    • un dettaglio delle unità immesse sul mercato con la data precisa di immissione
  • quantità rientrate
    • un dettaglio delle unità rientrate con indicazione di cosa si sia guastato, quando ed in relazione a che lotto di produzione

Queste informazioni potrebbero essere difficili da reperire di primo acchito, ma sono di sicuro disponibili in ogni azienda.

Poichè ogni realtà produttiva ha i suoi aspetti particolari, esistono diverse interfacce di impostazione di un analisi di garanzia in grado di far fronte alle diverse tipologie di dato che un’azienda è in grado di generare

Quattro tipologie di analisi di garanzia

Nel programma Weibull++ esistono quattro tipologie o formati di analisi di garanzia, esse sono:

  • Formato Produzione/Rientri. Conosciuto anche come Foglio Nevada per la sua forma triangolare simile allo stato del Nevada
  • Formato Times to Failure dove le informazioni necessarie sono le quantità ancora in funzione e le date nelle quali si è verificato il guasto
  • Formato Dates of Failure laddove si conoscono le date esatte di vendita e dei rientri
  • Formato Utilizzo – laddove la variabile di invecchiamento è l’utilizzo effettivo del prodotto (cicli, Km, litri, aperture….)

Quest’ultimo formato verrà presentato attraverso un esempio.

Software utilizzato:

Formato Utilizzo

Il formato utilizzo è un metodo che permette di calcolare i possibili rientri in un lasso temporale di interesse dopo aver calcolato con una certa precisione l’utilizzo effettivo del prodotto ancora funzionante presso il cliente.

Per esempio nel caso si debba calcolare il numero di stampanti che si guasteranno nei prossimi 6 mesi, questo formato permette di stimare quante pagine sono state stampate allo stato attuale dalle stampanti ancora funzionanti. Questa informazione è fondamentale. Senza una conoscenza effettiva dell’invecchiamento dei prodotti sul campo, il risultato sarebbe notevolmente pessimista ma soprtattutto incorretto.

Inoltre, questo invecchiamento legato all’utilizzo reale del prodotto potrebbe non avere alcuna correlazione con la data di acquisto/primo avvio… del prodotto stesso.

Corso di riferimento:

Analisi di garanzia di una motocicletta

Nell’esempio che segue abbiamo preso in considerazione un guasto alla frizione di due modelli di motociclette (sia i dati che il riferimento all’immagine della motocicletta sono puramente casuali). Questo perchè è possibile ipotizzare un invecchiamento ed un’usura della componentistica in base all’utilizzo reale della motocicletta.

La prima informazione raccolta sono i dati di produzione che appaiono nella tabella sotto.

  • QUANTITA’ VENDUTE
  • 450
  • 630
  • 660
  • 630
  • 520
  • 600
  • 600
  • PERIODO
  • Dicembre 2017
  • Gennaio 2018
  • Febbraio 2018
  • Marzo 2018
  • Aprile 2019
  • Maggio 2019
  • Giugno 2019
  • MODELLO
  • MotoA
  • MotoA
  • MotoA
  • MotoA
  • MotoB
  • MotoB
  • MotoB

La seconda informazione sono i rientri dovuti a guasti attribuibili alla frizione (non avrebbe senso analizzare cose diverse a meno che non si consideri la motocicletta nel suo insieme).

Tali informazioni sono rappresentate nella schermata del programma Weibull++ sotto

Utilizzo

Il terzo elemento da considerare è una stima dell’utilizzo effettivo del prodotto presso gli utenti. Ci sono due direzioni per calcolare la stima:

  • adozione di un valore medio di utilizzo del prodotto che tenga conto come in media le motociclette vendute vengano utilizzate – per esempio in media x Kilometri alla settimana, al mese, all’anno…
  • oppure, una distribuzione di utilizzo del prodotto sempre in una finestra di tempo considerato. Questa naturalmente tiene conto del fatto che ci sono notevoli variazioni tra utente ed utente ed il valore medio è appunto sostituito da una distribuzione di valori

Qualsiasi costruttore è in grado di stimare/calcolare con una certa accuratezza un valore medio o una distribuzione di utilizzo.

Una volta raccolte queste informazioni, sarà necessario stimare l’utilizzo attuale dei prodotti ancora funzionanti al fine di poter calcolare la probabilità che rientrino nel prossimo intervallo di tempo. Il risultato di questa stima è presentata sotto

Software utilizzato:

Prova la Demo

Poichè non è possibile calcolare con assoluta certezza il kilometraggio accumulato da ogni motocicletta sul campo, si ricorre ad un fittaggio della distribuzione di utilizzo con un istogramma. I risultati possono variare a seconda del raggruppamento adottato ma in linea generale offriranno una buona indicazione di quello che potranno essere i rientri nel prossimo intervallo di tempo considerato.

Come si vede tuttavia sia dai risultati in tabella che nel grafico, le differenze nelle proiezioni non sono significativamente differenti tra loro e si può accettare un valore mediano di raggruppamento sul quale costruire le proiezioni con i livelli di confidenza.

Con questa impostazione è quindi possibile fare opportune previsioni riguardanti i guasti che si prevedono nei prossimi 12 mesi e come essi saranno ripartiti in base alla tipologia di prodotto analizzata. Al fine di contenere l’intercetezza della stima si possono proiettare valori con i livelli di confidenza.